La regista

In questa scena l’arena è sovraffollata di personaggi in lotta per una torre di cartapesta.

Ci agitiamo nella polvere aspettando la battuta che segue il nostro nome sul copione.

Presto il faro punterà sul viso mettendoci in risalto, facendoci zittire e lo sguardo, quella ruga sovraesposta, renderà la storia acre e drammatica.

Lei è là e ci plasma col potere della luce. Nel nome di una verità presunta ci brucia l’anima o ci sacrifica se solo lo vuole, riscrivendo i ruoli.

Ci osserva con lo sguardo pungente e scribacchia furiosa con quell’inchiostro sfrontato color porpora che ormai manda in bestia tutti.

E’ una dannata arruffapopoli.

In coda (in realtà è un corteo)
In coda (in realtà è un corteo)

Microstoria # 9

Annunci

3 risposte a "La regista"

  1. Egoingordo 17/02/2013 / 15:59

    certo che tutto sto casino per una torre di cartapesta… ma chi la segue sta arruffapopoli?

    • ilsolitomood 17/02/2013 / 16:29

      ciao Ego, non hai idea di quanti siano gli arruffapopoli tra noi.. alcuni li dovremmo pure votare 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...