Era bravo, sì

Sì, Era bravo.

Col nero riempiva d’ironia gli sguardi e vi ammucchiava intorno un volto. Col giallo ne indovinava l’indole aggiungendo un po’ di ambiguità, col rosso trattava la vanità e l’irrequietezza dell’attimo, mentre al fondo restava il compito di mitigare la vulnerabilità dell’insieme.

La sua opera era una specie di censimento antropologico, compilato con puntiglio e scarso pudore.

Un giorno mi disse “Basta, sono stanco di tutto questo. Ciò che cerco è la scintilla di un’umanità più vera, che sappia davvero spiegare le cose” .

Poi si zittì e col coltello riprese a togliere i semi dalla sua fetta d’anguria.

Londra
Londra

Microstoria #19

Annunci

4 risposte a "Era bravo, sì"

    • ilsolitomood 16/05/2013 / 10:28

      tutti tipacci strani quelli delle mie microstorie, mi sa che dovrò analizzare più a fondo la questione.. 🙂 grazie per il tuo commento.

  1. tramedipensieri 16/05/2013 / 16:40

    Una bella tavolozza di parole assortite, censite con la dovuta cura…
    brava, bravissima!

    ciao
    .marta

  2. bakanek0 16/05/2013 / 18:19

    Saranno anche tipacci, ma raggiungono profondità. Sempre bello leggerti 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...