Contrappunto

c’è un palcoscenico antico di buio e luce

dove ogni giorno si mette in scena

uno spettacolo fenomenale:

la solitudine dell’entroterra

 

“quelle da ventimila euro

sono sculture potenti, visionarie

melagrane e grappoli d’uva lucenti,

ambizione di fertilità”

 

(quelle da novemila sono più piccole e in bronzo)

 

un po’ troppo per chi vive di questa terra aspra, 

generosa solo quando vuole

è tutto qui – nel catalogo preso in prestito

da uno scaffale polveroso

Effige

# 8

Annunci

2 risposte a "Contrappunto"

    • ilsolitomood 17/09/2013 / 13:41

      Già, questo dannato (bellissimo tant’è) entroterra 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...